Di Carlo Verdone, Compagni di scuola e sacerdoti del bello

“Quando un insegnante ti porta ad amare la materia che sta insegnando, lui sta compiendo una grande, immensa missione. Ti sta educando al bello, alla grande cultura, alla curiosità in un’arte. Molto degli insegnanti che ho avuto – ci metto anche mio padre Mario – sono stati autentici sacerdoti del bello. A loro devo dire ancora oggi grazie per avermi fatto nascere delle passioni nel campo umanistico”.

Nelle pagine conclusive di Consigli di Classe c’è spazio per una lunga intervista “scolastica” a Carlo Verdone. Si parte con Compagni di scuola, il film più intenso del regista romano, e si conclude con una corposa riflessione sul ruolo dell’istruzione nella società contemporanea.

Alcune dichiarazioni sono state pubblicate su Repubblica.it. Le altre si possono trovare ovviamente nel libro. C’è un confronto intergenerazionale tra i trentacinquenni raccontati nella pellicola e quelli di oggi che mi preme sottolineare.

Compagni di scuola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...